Ricostruzione post Sisma 2016
DURC di Congruità – Memoria adempimenti

Con la pubblicazione dell’Ordinanza n. 78 del Commissario straordinario di Governo per la ricostruzione sisma 2016 viene corretta e confermata la procedura riguardante il DURC di Congruità.
Con tale Ordinanza vengono quindi puntualmente definite le modalità di rilascio e di applicazione del DURC di congruità, il calcolo dell’incidenza della manodopera, gli adempimenti a carico dei beneficiari, delle imprese e dei tecnici per la ricostruzione pubblica e privata, l’effettuazione del monitoraggio, nell’ambito dell’allegato 2 recante le “Modalità di applicazione del DURC di congruità”.
Nell’allegato 3 dell’ordinanza viene confermato il Prezziario UNICO del Cratere aggiornato con il costo della manodopera già allegato all’Ordinanza 58.

Il DURC di Congruità:
– È dovuto per tutti i lavori pubblici e per tutti quelli “privati” che beneficino di un contributo superiore a 50.000 Euro;
– Riguarda tutte le imprese affidatarie di lavori Edili in cantieri finanziati dall’U.S.R. – Ufficio Speciale per la Ricostruzione;
– Rappresenta una ulteriore certificazione legata al singolo cantiere indipendentemente dalla Certificazione di Regolarità Contributiva che continua ad essere certificata con il DURC On Line DOL.

Principali adempimenti:
– OBBLIGO DI ISCRIZIONE ALLA CASSA EDILE – Tutte le imprese con dipendenti impegnate nella ricostruzione dovranno risultare iscritte Cassa Edile competente per territorio di esecuzione dei lavori dunque ad una delle Casse Edili attive e territorialmente competenti nel territorio del cratere. (SI SPECIFICA CHE PER LE IMPRESE CON SEDE LEGALE ED ISCRITTE PRESSO UNA DELLE CASSE EDILI DELLA REGIONE MARCHE E’ IN VIGORE LA TRASFERTA REGIONALE)
– OBBLIGO DI INDICAZIONE DEL CANTIERE – Le denunce mensili a partire da quelle del mese di agosto 2018 riguardanti i lavori terremoto dovranno essere DISTINTE PER CANTIERE indicando le retribuzioni da imputare a ciascuno di essi ed il codice CUP;
– APPLICAZIONE DEL CONTRATTO EDILE – Per l’ottenimento del DURC di congruità è necessaria l’applicazione, a tutti i lavoratori impiegati in lavorazioni “edili”, dei contratti di lavoro del Settore Edile ufficialmente riconosciuti in quanto stipulati dalle organizzazioni “più rappresentative” alle quali fanno riferimento le Casse Edili del Cratere abilitate al rilascio del DURC.

Raccomandazioni alle imprese e loro Consulenti del Lavoro:
Per l’ottenimento del DURC di congruità le Imprese sono chiamate al rispetto di alcune prescrizioni necessarie alla verifica dei dati e quindi al rilascio del DURC di congruità:
– Comunicazione del cantiere mediante il modello denuncia nuovo lavoro (allegato)
– Identificazione nella denuncia MUT del cantiere geografico specifico, del lavoro come “lavori sisma” ed indicazione del codice CUP. Tale elemento rappresenta il riferimento univoco utile alla identificazione della manodopera e del corrispondente cantiere.
– Verifica dell’adempimento dell’obbligo di iscrizione alla Cassa Edile/Edilcassa provinciali o regionali competente per territorio di esecuzione dei lavori dei subappaltatori con sede fuori regione.
– Trasmissione ai subappaltatori degli estremi del cantiere e del CUP con raccomandazione agli stessi della presentazione delle denunce mensili alla Cassa “distinte” per cantiere.
– Indicazione nella denuncia MUT del cantiere delle ore lavorate da soci di imprese senza dipendenti e lavoratori autonomi (non rappresentano “manodopera” dipendente ma saranno quantificate al fine di valutarne l’ammontare).

Il corretto adempimento di quanto qui indicato consentirà un immediata e puntuale verifica della manodopera denunciata alla Cassa Edile nel Cantiere e quindi il rilascio da parte della Cassa del DURC di Congruità. La mancata segnalazione del cantiere e/o la mancata indicazione della manodopera per singolo cantiere impedisce di fatto alla Cassa Edile di rilevare i dati “puntuali” con il rischio di mancato ottenimento del DURC di Congruità.
E’ tassativamente esclusa la possibilità di modificare i dati della manodopera in cantiere al momento di invio della richiesta di Certificazione DURC di Congruità.

Di seguito sono disponibili i modelli editabili per la richiesta del DURC DI CONGRUITA’ da compilare ed inviare all’indirizzo pec: cepesaro@legalmail.it

Per eventuali ulteriori informazioni si prega di contattare la Cassa Edile allo 0721.32606 – 0721.69393 nella persona del Coordinatore Generale dell’Ente, Andrea Binda.

MODULO 0 – ANAGRAFICA RICHIEDENTE DURC DI CONGRUITA’

MODULO 1 – RICHIESTA DURC DI CONGRUITA’

MODULO 7 – INTEGRAZIONE DOCUMENTAZIONE

ORDINANZA 58

MODALITA’ APPLICATIVE ORDINANZA 58

ORDINANZA 78

MODALITA’ APPLICATIVE ORDINANZA 78

PREZZIARIO CRATERE